Con il solito sorriso

30 Settembre 2019

Erano partiti da una cascina fuori mano per arrivare ad una bella casa grande con giardino e la città a portato di mano.

Andrea era il tipico arricchito sull’orlo del precipizio o della ribalta, un salto più lungo ed il botto, in un senso o in un altro, era certo. Era bravo ad imbrogliare, ma non sempre riusciva a dosare. Aveva il suv in leasing, il cane da guardia con il muso affusolato e il nome pretenzioso, una società piena di scatole cinesi vuote, una compagna carina di nome Chiara e figlie bionde. Tutto molto banale.

Un pomeriggio il cane abbaiò senza motivo, annoiato, di una noia quasi umana. Come quando le persone parlano senza dire nulla: chiacchiere crudeli e inutili. Camminò verso il portone e girò a vuoto, aveva evidentemente imparato dagli amici umani, e poi tornò nella sua casetta. Poco dopo cominciò il su e giù pomeridiano della famiglia: le bambine tornate da scuola avevano le code penzolanti e la divisa acciaccata. La bambinaia ascoltava distratta il racconto confuso della giornata. Risuonò fra alberi ordinati e il verde industriale del quartiere i tacchi e lo sbattere della portiera del suv di Chiara: aveva gli occhi incollati sul telefono e un pacchetto di profumeria in mano. Impartì qualche disposizione alla bambinaia ed entrò a passo svelto.

La sera si alzò il vento, il sole pareva avesse fretta di tramontare: non aveva intenzione di partecipare alle solite miserie umane. Andrea entrò a casa con le mani piene di documenti e la mente piena di bugie. Chiara lo accolse con il solito sorriso…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi articolo precedente

Leggi articolo successivo

Ultimi articoli

Inganni

Bugie, falsità, ipocrisia, ricatti, illusioni, delusioni, inganni, sono le varie sfaccettature dei complicati intrecci che spesso legano gli umani. Il libro, attraverso i suoi personaggi, svela come vengono viziate le giornate, deviati i pensieri, alterate le azioni, falsate le parole delle persone dalla non verità e dall’inganno. Inganno di cui il rapporto di Andrea e Chiara, coppia attorno a cui ruota la narrazione, è impregnato. Ma c’è anche la verità. Luce abbagliante ed invisa a molti, troppi uomini, che impongono, a chi gli è a fianco, il peso delle loro menzogne, delle loro maschere, di quello che sono e non sono, il peso di quello che non provano, il peso della loro freddezza.

Continua a leggere

Acquista su