Ballavamo sull’orlo dell’abisso

30 Aprile 2020

Il mondo forse non cambierà, d’altronde non è mai cambiato veramente nemmeno dopo altri eventi catastrofici… Sappiamo come è andata a chi ha provato a farlo… da Gesù sino ad arrivare agli eroi nazionali. Ma non smetterò mai di informarmi e cercare la verità (uniche armi di difesa che ho) né smetterò di sperare in un’inversione di rotta. Non si può pensare di forzare la mano sperando di tornare come prima. Sarebbe un fallimento. L’umanità deve ‘reinventarsi’. Ballavamo sull’orlo dell’abisso. Chi lo faceva inconsapevolmente e chi ci guadagnava sull’inconsapevolezza altrui. Non ci siamo fermati un attimo prima del caos e adesso per uscirne dobbiamo voltare pagina.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi articolo precedente

Ultimi articoli

  • 569
  • 566
  • 563

Inganni

Bugie, falsità, ipocrisia, ricatti, illusioni, delusioni, inganni, sono le varie sfaccettature dei complicati intrecci che spesso legano gli umani. Il libro, attraverso i suoi personaggi, svela come vengono viziate le giornate, deviati i pensieri, alterate le azioni, falsate le parole delle persone dalla non verità e dall’inganno. Inganno di cui il rapporto di Andrea e Chiara, coppia attorno a cui ruota la narrazione, è impregnato. Ma c’è anche la verità. Luce abbagliante ed invisa a molti, troppi uomini, che impongono, a chi gli è a fianco, il peso delle loro menzogne, delle loro maschere, di quello che sono e non sono, il peso di quello che non provano, il peso della loro freddezza.

Continua a leggere

Acquista su