Il luogo protetto

16 Settembre 2019

“Si fermi signorino Valerio!” Il maggiordomo chiamava così il bambino di casa. Aveva non più di sette anni quando tentò con una torcia di dare fuoco alla grande casa di famiglia.

“Do fuoco a tutto!” ripeteva mentre camminava a passo svelto tra i corridoi tappezzati di antichità di ogni tipo. Valerio aveva rubato dal patio una torcia infuocata che illuminava il buio impenetrabile di una delle solite serate a tema organizzate nella tenuta. Il brusio delle inutilità, futilità dette faceva da colonna sonora. Nessuno si accorse di nulla, non era possibile:erano tutti rapiti dal furioso mangiare, bere e dire cazzate. Ospiti i cui nomi erano intercambiabili con quelli dei loro cani: Poldo, Lupo, Teodosia ecc.

Valerio si fermò un attimo a guardare il maggiordomo Andrea con ironia e compassione: già conosceva, almeno percepiva, la differenza dei ruoli. Inconsciamente avvertiva che qualsiasi passo falso suo sarebbe ricaduto su quell’uomo giovane che lo inseguiva. Ma con una mossa furba Andrea riuscì a sottrargli la torcia: parlandoli dolcemente, dandogli attenzione. Cosa a cui Valerio non era abituato.

“La famiglia è un luogo protetto”,sentiva dire, fra un discorso e l’altro,Valerio, dagli adulti. Lui la pensava diversamente.

4 commenti

  1. “La famiglia è un luogo protetto”: trovo estremamente intrigante, di grande rilevanza e sempre attuale, soprattutto in merito alle dinamiche della famiglia cosiddetta moderna, questa tematica che sono certa Searain, con la sua sensibilita’, profondita’ ed acutezza affrontera’ in modo eccellente e coinvolgente.

    1. grazie tante dei tuoi commenti mai banali e sempre azzeccati che mi supportano nel mio percorso, un percorso, quello della scrittura, non sempre facile …grazie davvero

      1. Con tutto il cuore, Searain! Mi sento profondamente grata che i nostri cammini si siano intrecciati…Conosci il mantra che ti dedico costantemente…Continua cosi’!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi articolo precedente

Leggi articolo successivo

Ultimi articoli

Inganni

Bugie, falsità, ipocrisia, ricatti, illusioni, delusioni, inganni, sono le varie sfaccettature dei complicati intrecci che spesso legano gli umani. Il libro, attraverso i suoi personaggi, svela come vengono viziate le giornate, deviati i pensieri, alterate le azioni, falsate le parole delle persone dalla non verità e dall’inganno. Inganno di cui il rapporto di Andrea e Chiara, coppia attorno a cui ruota la narrazione, è impregnato. Ma c’è anche la verità. Luce abbagliante ed invisa a molti, troppi uomini, che impongono, a chi gli è a fianco, il peso delle loro menzogne, delle loro maschere, di quello che sono e non sono, il peso di quello che non provano, il peso della loro freddezza.

Continua a leggere

Acquista su