Misantropia, secondo me

23 Giugno 2021

Da Hesse con la sua celebre frase:” la solitudine è indipendenza”, a De Andrè che disse ” la solitudine può portare a forme straordinarie di libertà”, i misantropi eccellenti sono tanti.

I misantropi non sono solitamente persone che odiano le persone, anzi sono persone che spesso l’hanno amate, molto. Forse troppo. Più si ha un carattere aperto ed espansivo più, con il tempo e una volta conosciuta bene l’umanità, si tende a chiudersi.

Perché? Come disse il misantropo più famoso : ”Riscontro ovunque solo vili lusinghe, ingiustizia, interesse, scaltrezza, tradimento…”

Molière.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi articolo precedente

Leggi articolo successivo

Inganni

Bugie, falsità, ipocrisia, ricatti, illusioni, delusioni, inganni, sono le varie sfaccettature dei complicati intrecci che spesso legano gli umani. Il libro, attraverso i suoi personaggi, svela come vengono viziate le giornate, deviati i pensieri, alterate le azioni, falsate le parole delle persone dalla non verità e dall’inganno. Inganno di cui il rapporto di Andrea e Chiara, coppia attorno a cui ruota la narrazione, è impregnato. Ma c’è anche la verità. Luce abbagliante ed invisa a molti, troppi uomini, che impongono, a chi gli è a fianco, il peso delle loro menzogne, delle loro maschere, di quello che sono e non sono, il peso di quello che non provano, il peso della loro freddezza.

Continua a leggere

Acquista su